Home . Fatti . Cronaca . 'Festa di Natale' in onore della Repubblica di Salò

'Festa di Natale' in onore della Repubblica di Salò

CRONACA
'Festa di Natale' in onore della Repubblica di Salò

(Foto Facebook)

Una festa di Natale in onore della Repubblica di Salò. E' destinato a far discutere l'evento musicale organizzato dal Veneto Fronte Skinhead, il gruppo di estrema destra finito nei giorni scorsi al centro delle polemiche dopo il blitz avvenuto a Como durante una riunione delle associazioni per migranti. Il 'White X-Mas Party' previsto per il 23 dicembre al club veronese 'The Firm' sarebbe infatti intitolato alla 'Decima Mas', l'unità speciale del Regio esercito italiano che dopo l'8 settembre 1943, guidata da Junio Valerio Borghese sotto la Repubblica Sociale italiana, decise di continuare la guerra al fianco dei nazisti. Un evento cui, non a caso, prenderanno parte, gruppi dichiaratamente di estrema destra, come 'Sumbu Brothers' e i '1903', band legate agli ultrà della curva sud dell'Hellas Verona. "Una manifestazione di chiaro stampo neo-nazista" secondo il deputato Pd Vincenzo D'Arienzo, che in un lungo intervento sul suo blog ha condannato duramente l'iniziativa e "ogni espressione che inneggi all'odio e fomenti la violenza". "Verona non può accettare che si svolgano iniziative che attingano al repertorio dell'intolleranza razziale e politica. Dobbiamo essere ricordati per le braccia tese per idee fuori dalla storia con il culto di Mussolini e Hitler? - scrive il deputato, prima di lanciare un appello al primo cittadino di Verona - chiedo al sindaco Sboarina un atto concreto: dichiari che Verona è 'città chiusa ai nazisti' e indisponibile ad avvenimenti simili in cui prevalgono temi e parole contro la libertà democratica così duramente conquistata, proprio contro gli avi politici di questi signori".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI