Home . Fatti . Cronaca . Federcuochi: "Pizzaioli patrimonio umanità è riconoscimento a sapere antico"

Federcuochi: "Pizzaioli patrimonio umanità è riconoscimento a sapere antico"

CRONACA
Federcuochi: Pizzaioli patrimonio umanità è riconoscimento a sapere antico

"L'impegno dell'Italia per la protezione del patrimonio culturale non si limita alla tutela dei beni culturali, ma riguarda anche gli elementi più rappresentativi della tradizione del nostro Paese, espressione del genio e della creatività italiana". La Federazione Italiana Cuochi, in prima linea per la raccolta firme insieme ad Alfonso Pecoraro Scanio per fare riconoscere la Pizza Patrimonio Unesco, commenta l'importante riconoscimento tributato all'arte dei pizzaioli napoletani, tecnica tramandata di generazione in generazione, che entra, da oggi, a far parte della lista del patrimonio culturale immateriale dell'umanità.

"Due milioni di firme raccolte per la petizione #pizzaUnesco hanno contribuito, così, a questa grande vittoria. L'Unesco ha riconosciuto la dimensione culturale e sociale di questo sapere antico - afferma Rocco Pozzulo Presidente FederCuochi - che ha regalato al mondo non solo uno degli alimenti più sani e completi, ma anche un cibo che unisce, al di là di ogni differenza sociale, economica e culturale e, soprattutto, una parola della lingua italiana che, senza bisogno di essere tradotta, riesce a trasmettere emozioni immediate''.

La Pizza è uno dei piatti più imitati e maltrattati al mondo con tante false ricette, afferma Alessandro Circiello, secondo cui la pizza è tra gli elementi del marchio Italia. "Qualità, identità, territorio, biodiversità, cultura, sostenibilità, tratti distintivi dell'arte del pizzaiolo napoletano, sono le parole chiave dell'eccellenza italiana nel mondo e della professionalità di un settore che porta in alto il nome dell'Italia all'estero".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI