Home . Fatti . Cronaca . Agnelli presi a calci e sgozzati vivi

Agnelli presi a calci e sgozzati vivi

CRONACA

Video choc diffuso da Animal Equality registrato dentro un dei tanti macelli degli orrori. Questa volta siamo in provincia di Viterbo. Gli agnelli vengono brutalmente lanciati dentro la stanza dove verranno macellati. Presi a calci, a pugni. Urla e grida contro di loro. Poi, quando sono appesi ai ganci vengono sgozzati ancora coscienti. Le immagini sono state registrare dentro uno dei 200 macelli italiani in cui, in deroga alle leggi vigenti, gli animali, in questo caso agnelli e pecore, vengono trasformati in uccisi, senza essere prima storditi come prevede la legge per evitare che gli animali soffrano mentre vengono macellati. Ciò è possibile in base alla normativa europea, regolamento CE 1099/2009, che prevede una deroga allo stordimento degli animali per motivazioni religiose. Ma, denuncia Animal Equality che ha diffuso il video, "i macelli a cui è concessa tale deroga tendano ad abusarne in modo scellerato, causando agli animali inutili e protratte sofferenze". Per fermare tutto questo l’organizzazione ha lanciato una petizione online rivolta al Parlamento italiano e ai Ministri delle Politiche agricole, Maurizio Martina, e della Salute, Beatrice Lorenzin.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI