Home . Fatti . Cronaca . 'Morte ai rossi e viva il duce', intimidazione a sindaco Sestri Levante

'Morte ai rossi e viva il duce', intimidazione a sindaco Sestri Levante

CRONACA
'Morte ai rossi e viva il duce', intimidazione a sindaco Sestri Levante

"Il vostro antifascismo merdoso non ci ferma. Viva il Duce! Viva il Fascismo! Morte ai rossi! W Forza Nuova! W Casapound! Gloria eterna a Benito Mussolini!". E' il testo della cartolina recapitata in mattinata al Comune di Sestri Levante (Genova) e indirizzata al sindaco Valentina Ghio, che l'ha pubblicata sulla sua pagina Facebook.

"Due le considerazioni - scrive il sindaco nel post che accompagna la foto - La prima mi fa pensare che più che mai ci fosse bisogno della mozione votata dal Consiglio e Sestri Levante a ribadire che il fascismo è un crimine e non un'opinione. La seconda è che certa gente non si smentisce mai: vigliacchi anonimi senza nemmeno il coraggio di sostenere i propri pensieri. Ancora una volta voglio ribadire che l'antifascismo è la base della nostra democrazia".

Il Comune solo poche settimane fa, con una mozione votata in consiglio comunale, aveva vietato la concessione di sedi e spazi pubblici sul suo territorio a movimenti e organizzazioni di ultradestra ispirati a nazismo e fascismo.

Ferma anche la risposta del Partito Democratico che ha espresso solidarietà a Ghio."Dal Pd di Genova e della Liguria - scrivono in una nota il segretario ligure Vito Vattuone, il segretario genovese Alberto Pandolfo e la capogruppo in comune a Genova, Cristina Lodi - piena solidarietà alla sindaco di Sestri Levante".

"Ci auguriamo che al più presto venga identificato e punito l'autore di questo gesto vigliacco e gravissimo, che ancora una volta ci fa comprendere l'importanza di respingere con assoluta fermezza qualsiasi tentativo di rifarsi a idee e comportamenti di stampo fascista".

"Valentina Ghio - concludono dal Pd - è un primo cittadino che porta avanti con onestà, capacità e determinazione il proprio mandato e i valori di democrazia, uguaglianza e solidarietà fondanti per il nostro Paese. Valori che sono alla base del Partito Democratico e che continueremo a difendere e promuovere in ogni sede istituzionale e tra i cittadini".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI