La tempesta della Befana

Non solo carbone per i bimbi cattivi ma anche neve e freddo in arrivo per il 6 gennaio. Dopo la breve rimonta anticiclonica di questi giorni, infatti, si avvicina la tempesta della Befana.

"Il flusso perturbato Nord Atlantico, collegato ad una vivace e sempre attiva depressione d'Islanda, scenderà nuovamente di latitudine" raggiungendo la Spagna, fanno sapere gli esperti de 'ilMeteo.it' e, dalla penisola iberica, "richiamerà venti caldi africani che trasporteranno verso l'Italia un intenso fronte perturbato, foriero di precipitazioni anche forti".

SABATO 6 - E' il giorno della 'Befana Storm': tempo in peggioramento su Piemonte, Liguria, Alpi e Prealpi tutte. Precipitazioni intense al Nordovest, anche con locali nubifragi, specie sulla Liguria.

NEVE - Molta neve sui settori alpini, inizialmente sopra i 700-900 metri e poi quota in rialzo. Neve anche sulle Prealpi sopra i 1.200-1.300 metri. Entro la serata di sabato peggiora sulla Sardegna e alta Toscana con temporali.

VENTI - "Soffieranno dai quadranti meridionali, generalmente di Scirocco, forte sul Tirreno" ricorda ancora 'ilMeteo.it'. Previste quindi locali mareggiate sulle coste esposte a questi venti.

TEMPERATURE - In graduale aumento su tutte le Regioni, con valori massimi decisamente miti al Centro Sud.