Home . Fatti . Cronaca . Un buco nei vestiti per rubare meglio

Un buco nei vestiti per rubare meglio

CRONACA
Un buco nei vestiti per rubare meglio

(Foto Fotogramma)

Avevano praticato un foro nel loro abbigliamento all'altezza del ventre per poter arraffare nei negozi quanta più merce possibile in modo rapido e senza essere notati. Protagonisti tre ragazzi rumeni, tra i quali un minorenne e una giovane, residenti a Bari a in trasferta a Trinitapoli, in provincia di Barletta-Andria-Trani che sono stati arrestati dai carabinieri per rapina.

Lo stratagemma del terzetto è stato scoperto da una commessa di un negozio di alimentari preso di mira dalla banda. Mentre i due ragazzi maggiorenni sono riusciti a fuggire a bordo di un'auto dopo aver aggredito e minacciato duramente la commessa, il minorenne è stato bloccato da alcuni clienti del market fino all’arrivo dei carabinieri, che lo hanno arrestato.

Gli altri due giovani, convinti di averla fatta franca, non si sono però accorti che un carabiniere della Stazione di Margherita di Savoia, che aveva notato il loro atteggiamento sospetto, li aveva seguiti, fino ad arrivare a Bisceglie, dove una pattuglia della Tenenza, su sua indicazione, li ha bloccati e ammanettati.

Tutta la merce, del valore di oltre 500 euro, e consistente in numerose bottiglie di superalcolici, svariate confezioni di tonno e di formaggi, etc., è stata riconsegnata al negozio, mentre i due maggiorenni, che dovranno tutti rispondere di rapina impropria in concorso, sono stati condotti nel carcere Trani, mentre il minorenne è stato accompagnato nel centro di prima accoglienza di Bari. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.