Home . Fatti . Cronaca . Ruba auto e chiama il carro attrezzi

Ruba auto e chiama il carro attrezzi

CRONACA
Ruba auto e chiama il carro attrezzi

(fotogramma)

Più che un tentativo di furto, una barzelletta. Toni surreali per la vicenda che vede protagonista un 40enne incensurato di Castellammare di Stabia che, dopo aver tentato di rubare invano un'automobile, ha pensato di chiamare il carro attrezzi per farsela recapitare comodamente sotto casa.

L'uomo, lo scorso 20 luglio, aveva infatti forzato la portiera di una Fiat 500 parcheggiata in strada a Meta di Sorrento, utilizzando anche delle targhe false per dissimulare meglio il furto. Non riuscendo tuttavia a farla partire e non sapendo come portarla via, aveva quindi chiamato un carro attrezzi fingendosi il proprietario e chiedendo di trasportarla fin sotto la sua abitazione, a Castellammare. Missione apparentemente compiuta nonostante le perplessità dell'impiegato della ditta giunto sul posto, che aveva notato la presenza di un coltello da cucina infilato nel blocco d'accensione dell'auto. Circostanza che il ladro aveva giustificato affermando di aver perso le chiavi e di essere ricorso a quell'espediente per accendere la 'propria' vettura.

A smascherare il ladro, le successive indagini dei Carabinieri che hanno svelato il furto e le bugie del malfattore, concludendosi ieri con l'esecuzione della misura cautelare ai domiciliari per furto aggravato e falsità materiale emessa dal Gip di Torre Annunziata, e la restituzione dell'auto al vero proprietario.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.