Home . Fatti . Cronaca . Giornalista Tg1 aggredita e presa a schiaffi

Giornalista Tg1 aggredita e presa a schiaffi

CRONACA
Giornalista Tg1 aggredita e presa a schiaffi

E' stata aggredita mentre faceva il suo lavoro. Stava intervistando la moglie di un boss per uno speciale sulla mafia nel rione Libertà a Bari ed è finita, invece, al pronto soccorso. E' successo alla giornalista del Tg1 Maria Grazia Mazzola che è andata al Policlinico per farsi medicare, dopo essere stata presa a schiaffi. Sul posto anche gli agenti della squadra mobile della Questura, ai cui con tutta probabilità presenterà denuncia. Con un post su Facebook l'avvocato Michele Laforgia ricorda come "proprio stamattina al Redentore si era svolto l'incontro dei ragazzi delle scuole medie con Libera e Don Ciotti". "È un atto gravissimo, che avvicina Bari a Ostia", aggiunge, invitando i cittadini a reagire, subito. "Dobbiamo essere accanto ai cittadini onesti e pacifici" della zona, "rompere l’assedio criminale, garantire l'incolumità di chi vive e lavora nelle periferie". "Domenica mattina saremo tutti al Redentore" conclude.

SINDACO DI BARI - Il primo cittadino del capoluogo pugliese Antonio Decaro, "condanna duramente l'aggressione subita dalla giornalista Rai". "Quanto accaduto è inaccettabile - aggiunge -. Non si può tollerare una violenza di questo tipo nei confronti di una donna e di una professionista impegnata nella ricerca di notizie e approfondimenti". "Come detto più volte, noi non voltiamo la testa dall'altra parte, e non permetteremo che il nome della nostra città possa essere affiancato ad episodi di questo tipo. Quel quartiere si chiama Libertà e deve essere liberato dalla criminalità organizzata''.

IL PRESIDENTE DI REGIONE - ''A lei va la nostra totale vicinanza. Chi invece si è reso protagonista di una simile violenza deve sapere che ha contro tutta la comunità pugliese'' dichiara il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano da Bruxelles.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.