Home . Fatti . Cronaca . "Ci sparano!", le prime chiamate ai carabinieri di Macerata

"Ci sparano!", le prime chiamate ai carabinieri di Macerata

CRONACA

"Carabinieri Macerata"."Buongiorno, sono nel bar a Casette Verdini, hanno sparato due colpi, dalla strada. Sono nella strada per andare a Pollenza. 3 febbraio 2018, Macerata. Luca Traini ha compiuto da poco il suo raid xenofobo, sparando ad alcuni migranti. La telefonata perviene al 112 e dall'altra parte della cornetta un uomo chiede l'intervento dei carabinieri.

"Hanno sparato due colpi, da una macchina - spiega l'uomo a un secondo carabiniere - sulla vetrata", poi dice che l'automobile ha proseguito "verso la rotonda". "Ci siamo spaventati - continua - non sono uscito. Il carabiniere chiede quindi se ci sono feriti?. "No, grazie a dio no - spiega l'uomo -. Però c'era gente dentro al bar".

In un'altra registrazione, diffusa dai carabinieri di Macerata, si sente invece una voce femminile chiedere aiuto. "Senta - dice la donna all'operatore - siamo qui a corso Cairoli, ci sono stati degli spari e c'è un ferito a terra. Hanno chiamato anche il 118, venga subito".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI