Home . Fatti . Cronaca . Baggio in tribunale contro gli animalisti

Baggio in tribunale contro gli animalisti

CRONACA
Baggio in tribunale contro gli animalisti

(Fotogramma)

Selfie e autografi davanti al Palazzo di Giustizia per Roberto Baggio. L'ex numero 10 della Nazionale, che domenica scorsa ha compiuto 51 anni, ieri si è presentato in tribunale a Padova per la sua causa contro il leader di 'Centopercentoanimalisti' Paolo Mocavero, accusato di diffamazione a mezzo stampa. Il 'divin codino' - spiega 'Il mattino di Padova' - ha querelato l'ex dj per un post pubblicato il 15 febbraio 2016 che recitava: "Baggio ha il coraggio di definirsi buddista ed esercita la caccia... non conosce il significato delle parole andando all'estero per i famigerati viaggi della morte".

Non è un mistero, infatti, che il campione vicentino sia un amante della caccia. Una passione che ha suscitato le pesanti critiche di Mocavero, ora imputato. Il processo è stato rinviato al prossimo 18 giugno ma intanto il leader animalista, assente in Tribunale, non perde l'occasione per rilanciare le sue accuse: "Roberto Baggio si dichiara Buddista, ma va a caccia: contestarlo non credo sia diffamazione. E comunque, l’ex calciatore che ci ha fatto perdere un mondiale, si metta comodo, in coda, anzi in codina...".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.