Home . Fatti . Cronaca . Pasqua, messa blindata

Pasqua, messa blindata

CRONACA
Pasqua, messa blindata

(FOTOGRAMMA)

Misure di sicurezza rafforzate per la messa di Pasqua in Vaticano. L'ingresso nel piazzale di fedeli romani, pellegrini e turisti ha visto lunghe file per i metal detector - in azione all'altezza del colonnato - e alcune strade, compresa via della Conciliazione, chiuse al transito.

Papa Francesco ha celebrato la funzione sul sagrato della basilica di San Pietro: la cerimonia pasquale con il Pontefice è stata introdotta dal rito del 'Resurrexit'.

Parlando poi a braccio, durante l'omelia, il Santo Padre ha detto che l'annunzio di Dio è sempre una sorpresa, che ci fa subito correre e ci mette in cammino: è questa la riflessione proposta ai fedeli arrivati in piazza San Pietro.

OMELIA - "L'annunzio che il Signore è risorto, fin dai primi tempi dei cristiani, andava di bocca in bocca: era il loro saluto" ha ricordato il Pontefice. E questo annuncio "provoca sorpresa: gli annunci di Dio sono sempre una sorpresa perché il nostro è il Dio delle sorprese, fin dall'inizio della storia della salvezza. Dio non sa fare un annunzio senza sorprenderci - ha osservato - toccandoci il cuore proprio lì dove non te lo aspetti: per dirla con il linguaggio dei giovani, la sua sopresa è un colpo basso".

SORPRESA - Altra caratteristica, ha proseguito il Papa, "è la fretta. Le sorprese di Dio ci mettono subito in cammino senza aspettare, ci fanno correre per vedere" la "buona notizia". Però, ha assicurato, "il Signore è buono, ha la pazienza di aspettare con amore anche chi non corre subito da Lui". A questo punto, ha esortato Papa Francesco, chiediamoci: "Io ho il cuore aperto alle sorprese di Dio?".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.