Home . Fatti . Cronaca . Spara, ammazza e si uccide

Spara, ammazza e si uccide

CRONACA
Spara, ammazza e si uccide

(Fotogramma)

Due omicidi in meno di due ore e si toglie la vita. Il killer Cosimo Balsamo si è ucciso nel parcheggio di un supermercato di Azzano Mella nel bresciano. Le vittime non sono state scelte a caso. Il 67enne, originario di Brindisi, ha ucciso per vecchi rancori due ex soci, coimputati al processo per cui era stato condannato nel 2009 per associazione a delinquere, finalizzata al furto e riciclaggio. Con sé durante la mattanza aveva due armi: una pistola e un fucile, molto probabilmente detenuti illegalmente.

LE VITTIME E IL FERITO- Il primo omicidio è avvenuto all'interno della Sga di Flero, azienda che si occupa di commercio di veicoli industriali. Secondo una prima ricostruzione, l'uomo ha varcato l'ingresso di un capannone, ha urlato "Mi hai rovinato" e ha sparato più colpi contro un 78enne Elio Pellizzari. La seconda vittima è un secondo imprenditore, James Nolli di Vobarno, sempre nel bresciano. Ferito Giampiero Alberti, il 75enne.

CHI ERA IL KILLER - Cosimo Balsamo faceva parte della banda dei tir che da 18 anni compiva furti nelle aziende di trasporto metalli nel Nord Italia. Per quell'accusa ha scontato la sua pena e si è visto sottrarre il suo patrimonio. Solo lo scorso gennaio, era salito su una tettoia del tribunale di Brescia per protestare contro il sequestro della sua abitazione.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.