Rapine sui treni: sgominata baby gang

Commettevano rapine prevalentemente alle fermate di autobus, in stazioni ferroviarie e a bordo di treni, colpendo in alcuni casi anche giovanissimi. Un meccanismo talmente rodato, che ha permesso loro di portare a termine almeno venti colpi.

La banda, composta da otto ragazzi di cui sei minorenni, è stata sgominata dai carabinieri che hanno dato esecuzione a due ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal gip del tribunale per i minorenni di Milano e del tribunale di Monza. Tutti e otto sono ritenuti responsabili di almeno 21 rapine, anche a mano armata, sei delle quali perpetrate in danno di minorenni.

Le indagini, coordinate dalla procura di Monza e da quella per i minorenni di Milano, sono state avviate nel novembre 2017 dai militari della stazione di Vimercate a seguito di tre rapine consumate e una tentata, per le quali era stato arrestato un cittadino marocchino.

Gli approfondimenti investigativi hanno consentito di accertare che il gruppo agiva principalmente presso fermate di autobus, stazioni ferroviarie e a bordo di treni in servizio tra le province di Monza e Brianza e Lecco. I punti di ritrovo della banda, che agiva anche sotto la minaccia di pistola e coltello, sono stati individuati nella stazione ferroviaria di Vimercate e nei pressi di un centro commerciale del luogo.