Fantoccio del Duce, Mussolini: "Atto osceno"

Acceso scontro verbale tra il sindaco di Macerata Romano Carancini e l'europarlamentare Alessandra Mussolini, arrivata nel capoluogo marchigiano per protestare contro il fantoccio del Duce appeso a testa in giù e preso a bastonate dai bambini in piazza Cesare Battisti lo scorso 25 aprile. "Uno scempio, un atto osceno", ha sostenuto la parlamentare di Forza Italia, invitando il sindaco a chiedere scusa alla città e alla famiglia Mussolini e a ritirare le deleghe all'assessore Stefania Monteverde, sotto accusa per un post frainteso su Facebook. "Lei si deve vergognare - ha replicato Carancini - io ho già condannato pubblicamente quell'ignobile gesto. Lei chieda scusa perché ha insultato l'amministrazione".