Home . Fatti . Cronaca . L'estate non ingrana

L'estate non ingrana

CRONACA
L'estate non ingrana

(AFP PHOTO)

Sfuriata scandinava sull'Italia. A 24 ore dall'inizio dell'estate, correnti fresche dall'Europa settentrionale porteranno intenso maltempo al Nordest e sulle zone adriatiche, con il rischio di nubifragi. Temperature anche in brusco calo: insomma, l'estate non ingrana. "Il nostro Paese - fanno sapere gli esperti de 'IlMeteo.it' - continua ad essere interessato da correnti instabili settentrionali che, a più riprese, scatenano temporali e piogge. L'aria fredda in ingresso determina anche uno calo delle temperature, sia massime che minime".

VENERDÌ 22
- Forti temporali dal Triveneto si portano verso la Lombardia orientale, l'Emilia Romagna e poi giù verso tutte le Regioni adriatiche e la Toscana centro-orientale. Intenso maltempo su Marche e Abruzzo.

SABATO 23
- Ultimi temporali forti in Puglia e poi sulla Calabria, isolati sui settori alpini occidentali.

DOMENICA 24 - Temporali a tratti intensi sui settori alpini, localmente anche verso zone di pianura piemontesi, poi su Prealpi venete. Molte nubi al Centro, con possibili piogge lungo i rilievi appenninici; piovaschi al Sud peninsulare e sulla Sicilia orientale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.