Home . Fatti . Cronaca . Sorpreso in auto con bimba, prete in manette

Sorpreso in auto con bimba, prete in manette

CRONACA
Sorpreso in auto con bimba, prete in manette

(Fotogramma)

Avrebbe molestato una ragazzina di 10 anni all'interno di una vettura, quando è stato sorpreso da alcuni cittadini che, una volta allontanata la bambina, avrebbero tentato di aggredirlo. A salvare l'uomo - un prete di 70 anni, parroco di una chiesa di Calenzano (Firenze) - dal linciaggio dei passanti sarebbero stati i carabinieri, intervenuti sul posto. Il fatto è avvenuto attorno alle 22 di lunedì scorso in viale del Pino, a Calenzano.

Don P. G. - arrestato con l'accusa di violenza sessuale su una bimba di 10 anni - è stato sospeso dall'esercizio sacerdotale. Lo rende noto una nota dell'Arcidiocesi di Firenze, guidata da cardinale Giuseppe Betori. "Appresa la notizia dei gravissimi fatti contestati" all'uomo, l'arcivescovo Betori "innanzi tutto afferma la piena fiducia nell'operato degli inquirenti e della magistratura". L'arcivescovo Betori e "con lui tutto il presbiterio diocesano colpiti e addolorati esprimono sentita vicinanza alla bambina e alla sua famiglia". Il cardinale ha poi "immediatamente provveduto a sospendere, cautelativamente, dall'esercizio del ministero pastorale il sacerdote che è ospite della diocesi e non fa parte del clero fiorentino".

Alla diocesi di Firenze, precisa la nota, "non erano mai arrivate informazioni o segnali che potessero lasciare intuire condotte deplorevoli né tanto meno comportamenti penalmente rilevanti; altrimenti la diocesi avrebbe immediatamente agito".

Secondo quanto si è appreso, sarebbe stato un passante a scoprire l'anziano sacerdote, seminudo, in auto con la bimba nel parcheggio di un supermercato. Ha dato l'allarme e un gruppetto di residenti della zona si è radunato nel parcheggio: solo l'intervento dei militari dell'Arma carabinieri avrebbe evitato il linciaggio. Le indagini sono ancora in corso da parte dei carabinieri di Signa con il coordinamento della Procura. Sul posto sono intervenuti anche sanitari del 118 per soccorrere la bimba e alcune persone rimaste lievemente ferite. Per la bambina, seguita da tempo dai servizi sociali, è stato disposto un sostegno psicologico.

Il prete, che avrebbe dovuto lasciare la parrocchia il prossimo settembre, è stato sottoposto a fermo con l'accusa di violenza sessuale aggravata e durante l'interrogatorio avrebbe confessato che si sarebbe appartato più di una volta con la bimba, che era seguita dagli assistenti sociali. Vista l'età avanzata del sacerdote, la Procura lo ha messo agli arresti domiciliari. I carabinieri stanno conducendo le indagini anche per accertare se altre giovani vittime siano state molestate o abusate. Il sacerdote arrestato è stato interrogato martedì ed è difeso dagli avvocati Filippo Bellegamba e Valeria Fontana. Secondo indiscrezioni, il parroco avrebbe parlato di una relazione affettiva con la bambina e che sarebbe stata sempre lei a prendere l'iniziativa. Gli abusi sarebbero avvenuti nella sua auto durante il tragitto tra la parrocchia e la casa della bambina.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.