Miccichè a Salvini: "Non sei razzista, solo str..."

"Salvini, fattene una ragione, non sei razzista: sei solo str...". Così il presidente dell'Assemblea regionale siciliana Gianfranco Miccichè, via social, si rivolge direttamente al capo del Viminale per commentare la vicenda della nave Diciotti, ormeggiata al porto di Catania da lunedì sera senza che i migranti a bordo possano sbarcare. "Matteo Salvini, dici di non temere l'intervento del presidente della Repubblica, quello del primo ministro, o quello di un procuratore. Io non ti auguro un'indagine per sequestro di persona. Ti auguro di riuscire a provare vergogna - scrive Micciché in un post su Facebook - non so come tu riesca a dormire al pensiero di quanta sofferenza si stia procurando nel tuo nome".

"Salvini, non ti stai comportando da ministro di una democrazia occidentale, civile - prosegue il forzista -: non stai difendendo i confini d'Italia, perché persino l'ultimo dei soldati in guerra avrebbe pietà di un civile inerme, ferito, indifeso. Salvini, non agisci così perché intollerante o razzista - aggiunge - Perché nel lasciare 150 persone per tre giorni in balia di malattie e stenti su una nave non c'entra niente la razza o la diversità, c'entra l'essere disumani, sadici. E per cosa poi, per prendere 100 voti in più?" Infine, l'affondo: "Salvini, fattene una ragione, non sei razzista: sei solo stronzo", conclude Miccichè.

In serata arriva la replica di Salvini, che a 'Zapping' sottolinea: "Che il presidente dell'assemblea siciliana, con tutti i problemi che ha, abbia il tempo di darmi dello str..., non mi pare normale" dice. Quanto alle critiche che gli vengono rivolte, da ultimo da Emma Bonino che lo ha definito un 'bullo', Salvini osserva: "Bullo? Un complimento. Per me sono tutte medaglie...".