Home . Fatti . Cronaca . Controesodo sotto la pioggia, caos sull'A14

Controesodo sotto la pioggia, caos sull'A14

CRONACA
Controesodo sotto la pioggia, caos sull'A14

Controesodo all'insegna del maltempo. In concomitanza con il traffico da bollino rosso, previsto per l'intero weekend, un ciclone di origine artica raggiungerà l'Italia, provocando oltre a piogge molto forti anche un brusco calo delle temperature. Il bollino rosso è scattato ieri sera, con l'incremento di traffico sulle principali direttrici verso i centri urbani ed in uscita dalle località di mare. Tanto che, in linea con le previsioni, Viabilità Italia oggi ha registrato volumi di traffico particolarmente elevati sull'A14. Nel dettaglio, al momento si registrano 13 km di coda in carreggiata nord dove proseguono, nella galleria Grottammare tra Pedaso e Grottammare, i lavori di messa in sicurezza della struttura fortemente danneggiata giovedì sera nell'incendio di un mezzo pesante. "Code a tratti si registrano nel tratto compreso fra Villesse e Portogruaro, in direzione Venezia - spiegano in una nota Autovie venete -. Code in uscita a San Donà di Piave, mentre a Latisana, dove il piazzale del casello è sempre stato pieno e in più momenti della giornata si sono registrate code in entrata, la situazione è regolare".

AGGIORNAMENTI A14 - Ancora code sull'autostrada Adriatica (A/14), a seguito del grave incendio di un mezzo pesante, verificatosi nella tarda serata del 23 agosto, nella galleria Grottammare, tra Pedaso e Grottammare, e ai conseguenti lavori di messa in sicurezza della struttura. In particolare Viabilità Italia registra un chilometro di coda in carreggiata nord, per i veicoli che da Bari viaggiano in direzione Bologna. Si circola su entrambe le corsie disponibili per ridurre i disagi. Sono invece 4 i km di coda sulla carreggiata opposta, direzione Pescara, chiusa al traffico, nel tratto tra Civitanova M. e Grottammare (1 km al casello di Porto S. Elpidio e 1 a quello di Civitanova). I veicoli che viaggiano in tale direzione escono obbligatoriamente al casello di Civitanova M. e possono riprendere l'A14 al successivo casello di Grottammare, percorrendo la SS 16, con tempi di percorrenza di circa 150 minuti. Su tale strada statale defluiscono anche i veicoli ancora incolonnati al casello di Porto S. Giorgio. In entrambe le stazioni, per facilitare le operazioni di scorrimento, non è previsto il pagamento del pedaggio.

GLI ITINERARI CONSIGLIATI - Riguardo agli itinerari consigliati per le prossime ore e per il fine settimana su tale arteria chi percorre la A14 da Bologna verso l'Abruzzo e la Puglia può uscire a Cesena per utilizzare l'E45 Orte-Ravenna, entrare in A1 ad Orte, percorrerla fino all'interconnessione con l'A24 ed utilizzare l'A24 verso Teramo per le destinazioni abruzzesi e del sud marchigiano, oppure l'A25 verso Pescara per proseguire verso la Puglia. Chi percorre la A1 diretto verso l'Abruzzo e la Puglia, può proseguire oltre Bologna fino a raggiungere a Roma l'interconnessione con la A24 e proseguire sulla stessa fino a Teramo ovvero utilizzare la A25 verso la Puglia. Chi percorre la A14 dalla Puglia e dall'Abruzzo ed è diretto in Emilia Romagna o verso destinazioni più a nord può uscire sulla A25, raggiungere la A24, arrivare all'interconnessione con la A1 a Roma e proseguire verso nord. Chi percorre la A14 dalla Puglia e dall'Abruzzo ed è diretto nelle Marche - a nord del tratto chiuso - può uscire sulla A25, raggiungere la A24, arrivare all'interconnessione con la A1 a Roma, uscire ad Orte, percorrere la E45 verso Cesena. Per le lunghe percorrenze in direzione sud, è possibile utilizzare l'uscita di Ancona Nord, percorrere la SS76 e seguire per Fabriano -> Perugia -> Roma; dall'uscita di Civitanova Marche è possibile percorrere la SS77 in direzione Foligno -> Roma. In linea con le previsioni di bollino rosso per la giornata odierna, si registrano code a tratti e rallentamenti in diverse arterie stradali e autostradali, in particolare si segnalano: circa 15 chilometri sull'Autostrada Palmanova-Tarvisio (A/23), direzione sud, prima dell'interconnessione con l'A/4, con inibizione ai veicoli in entrata al casello di Udine diretti a sud. Due ore di attesa al Traforo del Monte Bianco per il pagamento del pedaggio in uscita dall'Italia, con uscita obbligatoria a Courmayeur sud per i veicoli leggeri; traffico intenso con rallentamenti sull'A/12 tra Pisa nord e l'allacciamento con l'A/15, direzione nord. Tratto Chiuso tra Bivio A10/A7 Milano-Genova e Genova Aeroporto. Entrata consigliata verso Genova: Genova Ovest su A7 Milano-Genova.

IL GRANDE RIENTRO - Spinto dal maltempo si conclude il rientro dei 21 milioni gli italiani che hanno scelto quest'anno di andare in vacanza d'estate ad agosto. È quanto emerge da una analisi Coldiretti/Ixè, divulgata nell'ultimo weekend del mese segnato tradizionalmente dal controesodo. Sono finite infatti - sottolinea la Coldiretti - per la maggioranza degli italiani le vacanze con una durata media del tempo trascorso lontano da casa di 11,3 giorni. E' quindi confermata - continua la Coldiretti - l'abitudine, tutta nazionale, di concentrare le partenze nel mese di agosto, che è stato di gran lunga il più gettonato dell'estate. Poco piu' di un italiano su dieci ha varcato i confini nazionali ed ha lasciato l'Italia dove la maggior parte dei rientri viene dal mare scelto come luogo di vacanza da più di 6 italiani su 10 (62%) ma al secondo posto tra le mete scelte - precisa la Coldiretti si classificano le città d'arte a pari merito con parchi, oasi, riserve e la campagna, seguiti dalla montagna.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.