Home . Fatti . Cronaca . Ponte Morandi, stop lavori per allerta meteo

Ponte Morandi, stop lavori per allerta meteo

CRONACA
Ponte Morandi, stop lavori per allerta meteo

(Fotogramma)

Sospese tutte le attività di rimozione delle macerie del ponte Morandi in seguito all'allerta meteo scattata in Liguria. "Con un ponte debilitato, il vento è quello che ci preoccupa di più perché da quello che ci dicono i tecnici su una struttura pericolante non sappiamo quali effetti  potrebbe avere" ha detto l'assessore regionale ligure alla Protezione civile Giacomo Giampedronte. "Protrarremo quindi tutte le esigenze emergenziali che abbiamo adottato ieri, fino alle 8 di domenica". "L'allerta meteo gialla è stata estesa anche al ponente della Liguria - ha spiegato Giampedrone -. Si attende una nuova perturbazione che da ponente a levante attraverserà la regione con possibilità di forti piogge e forti raffiche di vento. Prima di domani mattina decideremo se eventualmente ci sono esigenze di protrarre ancora di qualche ora la fase di allerta".

Nelle prossime ore di allerta meteo gialla sulla Liguria e su Genova, per cui sono previste forti temporali e venti, la zona di ponte Morandi sarà una sorvegliata speciale. E in materia di prevenzione è stato adottato anche un 'piano speditivo', in sostanza di intervento rapido, di gestione dell'area del crollo, nel greto del sottostante torrente Polcevera dove si trovano ancora le macerie del viadotto.

Sull'area sottostante il viadotto crollato le precauzioni per le prossime ore rimarranno le stesse di quelle già emanate ieri: "Alveo sgombro e inibito da ogni attività - ha concluso l'assessore - con l'accompagnamento dei monitoraggi da parte dei volontari che seguiranno l'evolversi della situazione insieme alla sala operativa. Non aumentiamo la zona rossa come abbiamo deciso con il comune di Genova, eventualmente lo faremo in corso di evento se ci sarà necessità".

Tra le misure previste dal piano lo sgombero della zona rossa in caso di allerta e la presenza di forze sul territorio e volontari, in comunicazione con la sala operativa della protezione civile regionale. "Predisporremo monitoraggi a monte del Morandi per far sì che tutto quello che potrebbe succedere durante l'evoluzione dell'allerta venga monitorato costantemente - ha aggiunto Sergio Gambino, consigliere comunale delegato alla protezione civile a Genova - il dispiegamento di forze già previsto sarà incrementato con postazioni fisse per non farci trovare impreparati".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.