Genova, Toninelli: "Rientro a casa di poche ore per gli sfollati"

"Nei prossimi giorni ci sono buone possibilità che, per qualche ora, gli sfollati potranno rientrare a casa per recuperare oggetti personali grazie ad alcuni sensori che saranno messi sulla parte del Ponte Morandi non crollato in modo da poter monitorare e intervenire". Ad annunciarlo a 'In Onda' su La7 è il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli.

"Nei prossimi giorni - ha aggiunto - il Governo approverà il Decreto Genova che riguarderà i mutui delle famiglie, che evidentemente non possono più pagarli, e le imprese danneggiate, con agevolazioni fiscali". Autostrade, ha poi rilevato Toninelli, "dovrà risarcire per il Ponte e per le case che saranno abbattute". In ogni caso "non è possibile che Autostrade ricostruisca il Ponte".

"L'Aiscat - ha proseguito il ministro - ha mandato i documenti al ministero dicendo di non pubblicarli, perché l'amministrazione e quindi lo Stato sarebbe stato passibile del reato di aggiotaggio e di condizionare il mercato" ha detto Toninelli, rispondendo in merito alle pressioni che avrebbe ricevuto per non pubblicare le convenzioni. "Abbiamo ricevuto delle diffide a non pubblicare e questo ha creato paura" tra i dirigenti del ministero.