Home . Fatti . Esteri . Cile: da Bachelet appello alla calma, revocato allarme tsunami per parte paese

Cile: da Bachelet appello alla calma, revocato allarme tsunami per parte paese

dichiarato disastro naturale in tre regioni, inviato l'esercito

ESTERI

La presidente cilena Michelle Bachelet ha lanciato un appello alla calma alle popolazioni delle zone maggiormente colpite dal sisma di magnitudo 8,2 gradi della scala Richter che la notte scorsa in Cile ha causato la morte di almeno 5 persone ed il grave ferimento di molte altre, oltre ad aver scatenato l'allarme tsunami per gran parte della costa pacifica dell'America latina.

Il paese "ha fronteggiato bene l'emergenza", ha dichiarato la presidente, che si rechera' al piu' presto nella zona colpita dal terremoto, invitando tutti "ad attenersi alle istruzioni" ed ai consigli delle autorita'. Nel frattempo, l'allarme tsunami e' stato revocato per gran parte del territorio nazionale.

Per tre regioni settentrionali del Cile - Arica, Parinacota e Tarapaca - e' stato dichiarato lo stato di disatro naturale, soprattutto, hanno spiegato le autorita' locali, per evitare disordini e casi di saccheggi. "Stasera stessa - ha affermato la presidente - il generale dell'esercito Miguel Alfonso Bellet si trasferira' nella zona di Arica e Parinacota e quello dell'Aeronautica a Tarapacá per garantire l'ordine pubblico ed evitare i saccheggi". (segue)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.