Home . Fatti . Esteri . Mo: ministro palestinese della Salute, da Israele crimini contro l'umanita'

Mo: ministro palestinese della Salute, da Israele crimini contro l'umanita'

Awad, comunita' internazionale intervenga per evitare collasso sanita'

ESTERI

Ramallah, 22 lug. (Adnkronos/Aki) - Un appello a tutte le organizzazioni umanitarie internazionali affinché intervengano "immediatamente" a sostegno delle strutture sanitarie della Striscia di Gaza per evitare il "collasso" del sistema sanitario arriva dal ministro palestinese della Salute Jawad Awad, che accusa Israele di commettere "crimini contro l'umanità" durante l'operazione lanciata lo scorso 8 luglio.

"La disastrosa situazione umanitaria e a livello di strutture sanitarie a Gaza implica il rischio di un vero e proprio collasso degli ospedali e di altre strutture che potrebbero rimanere impotenti di fronte a feriti e pazienti che necessitano di assistenza medica", ha affermato il ministro, citato dall'agenzia di stampa ufficiale palestinese Wafa. Nella Striscia di Gaza preoccupa in particolare, come scrive la Wafa, la situazione di due strutture nel nord della Striscia, il Kamal Adwan Hospital e il Beit Hanun Hospital, "dove gli edifici circostanti sono stati obiettivo di intensi raid aerei israeliani e bombardamenti dell'artiglieria".

"L'escalation da parte dell'esercito di occupazione israeliano, il fatto di colpire ospedali e porli sotto assedio bombardando gli edifici circostanti, oltre al fatto di impedire l'evacuazione dei feriti e il trasferimento dei pazienti e al fatto di colpire direttamente le squadre di pronto soccorso, rappresenta un crimine contro l'umanità", ha detto il ministro, denunciando come cinque ospedali siano stati colpiti dall'esercito israeliano, 11 ambulanze siano state distrutte e sette ambulatori siano stati danneggiati.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.