Home . Fatti . Esteri . Azerbaigian: Ue, molto preoccupati per arresto Leyla Yunus

Azerbaigian: Ue, molto preoccupati per arresto Leyla Yunus

ESTERI

L'Unione Europea si dice "molto preoccupata" per l'arresto di Leyla Yunus, leader dell'ong "Istituto per la pace e la democrazia in Azerbaigian", con l'accusa, fra le altre, di alto tradimento. In una dichiarazione affidata all'Alto rappresentante per la politica estera e di sicurezza comune europea Catherine Ashton e del commissario all'Allargamento Stefen Fuele si legge che "l'arresto di Yunus sembra essere parte di un più ampio disegno di accresciute restrizioni contro la società civile in Azerbaigian".

L'Ue ha più volte espresso le proprie "serie preoccupazioni" al governo azero, "sia in pubblico che in privato", ricordano la Ashton e Fuele, ribadendo che il rapporto tra Baku e Bruxelles "non potrà raggiungere il suo pieno potenziale finché l'Azerbaigian non rispetterà pienamente i suoi impegni internazionali, inclusi quelli derivanti dalla sua appartenenza al Consiglio d'Europa, di cui attualmente presiede il comitato dei ministri".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI