Venezuela: condannati gli assassini della reginetta di bellezza

Tre uomini sono stati condannati a pene fra i 24 e i 26 anni di carcere per il brutale omicidio di miss Venezuela, la cui morte in gennaio aveva provocato proteste contro la criminalità in tutto il paese sudamericano. Monica Spear, 29 anni, e il compagno, il britannico Thomas Berry, furono uccisi davanti alla figlioletta di cinque anni, mentre erano in viaggio da Caracas a Merida, da una gang di banditi che tendeva agguati agli automobilisti.

La notorietà della Spear, miss Venezuela 2005, e le circostanze dell'omicidio, contribuirono a catalizzare la protesta contro un problema molto sentito dai venezuelani. Il paese sudamericano è infatti il secondo al mondo per il tasso di omicidi in tempo di pace, oltre a dover affrontare una penuria di beni di consumo. Allora il presidente Nicolas Maduro aveva promesso di voler combattere la criminalità con pugno di ferro.

I tre uomini condannati oggi si sono dichiarati colpevoli. Altre sette membri della banda, che si proclamano innocenti, sono ancora sotto processo.