Home . Fatti . Esteri . Stato islamico entra a Gaza, rivendicato attentato a Centro culturale francese

Stato islamico entra a Gaza, rivendicato attentato a Centro culturale francese

ESTERI
Stato islamico entra a Gaza, rivendicato attentato a Centro culturale francese

Lo Stato islamico (Is) entra per la prima volta a Gaza e rivendica la duplice esplosione che a mezzanotte ha colpito il Centro culturale francese senza causare vittime, ma solo danni materiali. E' quanto si legge su un volantino, circolato nella Striscia di Gaza con il logo dello Stato islamico, la cui veridicità non è verificabile. L'annuncio definisce l'attentato come ''il debutto dello Stato islamico nella Striscia di Gaza''.

"I nostri combattenti hanno bombardato con successo il centro di immoralità e di eresia noto come il Centro culturale francese dopo settimane di sorveglianza", si legge sul volantino. L'annuncio, erroneamente datato il 10 ottobre, riporta che l'esplosione è stata causata da 200 chili di esplosivo nascosti vicino ai serbatoi di gas della struttura. I serbatoi erano destinati a fornire energia di emergenza per i generatori in caso di carenza di elettricità.

Il Centro culturale francese, ospitato in un edificio costruito un paio di anni fa a Gaza, tiene corsi in lingua francese e invia al consolato di Parigi a Gerusalemme i visti per la Francia richiesti dai palestinesi che vivono nella Striscia.

Mentre il ministero degli Interni di Gaza ha incaricato la polizia di condurre un'inchiesta sull'accaduto, il movimento islamico di Hamas ha parlato di un ''incidente'' spiegando che a esplodere è stato il generatore elettrico del centro culturale che ha poi provocato un incendio per l'esplosione di taniche di gas.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.
TAG: Is, Gaza