Home . Fatti . Esteri . Putin nomina un falco come ministro dell'agricoltura

Putin nomina un falco come ministro dell'agricoltura

ESTERI
Putin nomina un falco come ministro dell'agricoltura

Vladimir Putin

Il presidente russo Vladimir Putin ha nominato oggi un 'falco' come ministro dell'Agricoltura, mentre il paese soffre di una penuria di beni alimentari come conseguenza del bando alle importazioni occidentali in questo settore. La scelta, ha reso noto l'ufficio di Putin, è caduta su Alexander Tkachyov, un fedelissimo del leader del Cremlino, che dal 2001 è governatore della regione meridionale di Krasnodar dove si sono svolte le Olimpiadi di Sochi. Tkachyov è noto per i metodi spicci contro gli immigrati illegali e la repressione contro ambientalisti e dissidenti.

Putin ha spiegato che il nuovo ministro s'impegnerà a consolidare gli sforzi del governo per rafforzare la produzione agricola russa. Quest'ultima, così come l'industria agroalimentare locale, si è rivelata finora insufficiente a coprire i bisogni della popolazione dopo che Mosca ha deciso il bando ai prodotti occidentali come ritorsione per le sanzioni per la crisi ucraina. Putin aveva dichiarato che il bando avrebbe provocato un boom del settore agroalimentare, ma così non è stato, con conseguente scarsità di beni e aumento dei prezzi. Secondo i media russi, la nomina di Tkachyov segnala un rafforzamento del controllo del Cremlino sull'Agricoltura. Il ministro uscente Nikolai Fyodorov, che guidava il dicastero dell'Agricoltura da tre anni, è stato nominato consigliere del Cremlino.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.