Home . Fatti . Esteri . Usa, faceva uso medico di marijuana: madre rischia 30 anni di carcere

Usa, faceva uso medico di marijuana: madre rischia 30 anni di carcere

in Kansas uno dei 12 stati dove la marijuana per scopi terapeutici non è legale

ESTERI
Usa, faceva uso medico di marijuana: madre rischia 30 anni di carcere

(Foto Afp)

Sono ormai 38 gli stati americani che hanno legalizzato l'uso medico della marijuana, ma nei 12 stati in cui è ancora illegale i pazienti che ne fanno uso rischiano ancora pene pesanti, soprattutto se sono genitori. Come Shona Banda, la madre di un bambino di 11 anni di Garden City, in Kansas, che dovrà rispondere di quattro capi di imputazione per possesso e spaccio di droga per aver fatto uso di cannabis per lenire i sintomi del morbo di Crohn, malattia cronica dell'apparato digerente.

Inoltre la donna è stata incriminata per aver messo a repentaglio la vita del figlio, che è stato affidato ai servizi sociali. Se verrà condannata Banda, che si consegnerà alle autorità la prossima settimana, rischia una condanna massima di 30 anni di prigione. Banda non è la sola madre che in Kansas rischia di perdere la patria podestà del figlio perché fa uso di marijuana a scopi terapeutici.

Ad Amber Thurmond, che vive in Arizona dove la cannabis terapeutica è legale, è stata tolta la figlia di nove anni, che la donna aveva mandato per qualche mese a vivere con il fratello che fa il poliziotto in Kansas. L'unico modo per riunirsi con la figlia è trasferirsi nello stato, dove deve fronteggiare un'accusa di negligenza nei confronti di un minore.

La severità con cui uno stato repubblicano come il Kansas punisce i genitori che fanno uso di cannabis terapeutica è in contrasto non solo con gli altri stati americani dove questa è legale ma anche con la posizione che, a livello nazionale, il partito sta prendendo sulla questione.

All'inizio di giugno infatti il governatore repubblicano della Louisiana Bobby Jindal ha indicato che firmerà la legge che la legalizza la marijuana terapeutica nello stato. E il Detroit Free Press ha scritto che la leadership repubblicana si sta orientando, in vista delle elezioni del 2016, verso una posizione più aperta sulla liberalizzazione della marijuana.

La droga leggera è stata legalizzata in quattro stati - Colorado, Washington, Alaska e Oregon - più il distretto di Washington. E per le elezioni del 2016 si prevedono in altri referendum per la liberalizzazione della marijuana in almeno sette stati.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI