Caraibi, tempesta Erika fa 20 morti poi perde intensità vicino Cuba

Dopo avere provocato almeno 20 morti a Dominica, nei Caraibi, la tempesta tropicale Erika si è dissipata mentre era diretta a Cuba. Lo riportano i media americani dopo che ieri in Florida è stato dichiarato lo stato di emergenza in previsione dell'arrivo dell'uragano. Il governatore Rick Scott ha esortato la popolazione a fare scorte di acqua, cibo e carburante.

A Dominica, dove si contano anche almeno 31 dispersi, la furia di Erika ha distrutto centinaia di case, ponti e strade, riferisce la Bbc. "E' con il cuore pesante che mi rivolgo a voi - ha detto il primo ministro dell'isola caraibica, Roosevelt Skerrit, in un discorso televisivo ai suoi concittadini - l'estensione della devastazione è monumentale, praticamente dobbiamo ricostruire Dominica".