Home . Fatti . Esteri . Cisgiordania: ucciso 13enne palestinese. Gerusalemme, altro attacco con coltello

Cisgiordania: ucciso 13enne palestinese. Gerusalemme, altro attacco con coltello

ESTERI
Cisgiordania: ucciso 13enne palestinese. Gerusalemme, altro attacco con coltello

(Infophoto)

Un 13enne palestinese è morto dopo essere stato colpito alla testa da una pallottola di gomma, che gli ha provocato un'emorragia cerebrale. Lo ha riferito nella notte il ministero palestinese della Sanità. Salgono così a 13, rende noto il ministero, i palestinesi morti in Cisgiordania dal primo ottobre. Almeno la metà sono rimasti uccisi dopo aver aggredito israeliani a colpi di coltello, gli altri sono morti in scontri con le forze israeliane.

Gli israeliani uccisi in questa ondata di violenza sono quattro, a cui si aggiungono diversi feriti. Una soldatessa 19enne accoltellata ieri versa in condizioni gravissime.

Nella Striscia di Gaza i morti sono undici, la maggior parte uccisi in scontri al confine con forze israeliane. Ieri sono morte una donna incinta e la figlia di due anni in un raid israeliano.

Alta tensione anche a Gerusalemme, dove un palestinese che ha cercato di aggredire un israeliano a colpi di coltello è stato ucciso sul posto dalla polizia. L'ennesimo attacco dell'ondata di violenza che ha investito Israele è avvenuto presso la porta dei Leoni all'ingresso della Città Vecchia, un sito dove sono già avvenute altre aggressioni, compresa una in cui sono morti due israeliani. Secondo una prima ricostruzione riportata dal sito Times of Israel, l'uomo ucciso ha tentato di aggredire un agente della polizia di confine ma è riuscito solo a strappare il rivestimento esterno del giubbotto antiproiettile.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.