Home . Fatti . Esteri . 'Canta male e a voce alta', spettatrice cacciata durante il musical 'The Bodyguard'

'Canta male e a voce alta', spettatrice cacciata durante il musical 'The Bodyguard'

ESTERI
'Canta male e a voce alta', spettatrice cacciata durante il musical 'The Bodyguard'

Apprezzava talmente tanto 'I will always love you' di Whitney Houston che ha deciso di cantarla a squarciagola, per ben 20 minuti di fila, insieme ad altri successi. Peccato però che la cantante in questione non si trovasse in casa propria, magari sotto la doccia, ma in mezzo al pubblico del musical 'The Bodyguard' andato in scena ieri sera in un teatro di Nottingham, Inghilterra. E proprio per aver disturbato spettacolo e spettatori cantando 'male e a voce alta', è stata cacciata a furor di popolo dalla platea.

Protagonista della singolare vicenda raccontata oggi dal 'Telegraph', una donna - rimasta anonima - presente ad una delle tappe inglesi dello show che vede Alexandra Burke, già vincitrice di X Factor Uk, nei panni di Rachel Marron, il personaggio reso celebre sul grande schermo dalla Houston nel 1992. Allontanata dopo le proteste del pubblico per la performance non richiesta, la donna avrebbe anche risposto in modo 'aggressivo' a chi cercava di zittirla.

"Sembrava di essere più a una partita di calcio che in un teatro - ha commentato Sacha Gainard, presente con i genitori allo spettacolo -. Eravamo poche file davanti alla donna, che sembrava venisse sgridata perché cantava a voce alta e male. Lei imprecava ed era piuttosto aggressiva verso coloro che cercavano di farla smettere. Faceva rumore, e dopo ogni canzone continuava a cantare a un volume tale che molti di noi potevano sentirla".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI