"Stiamo atterrando in Palestina", polemica per l'annuncio del pilota

"Gentili passeggeri, a breve atterreremo in Palestina". E' il messaggio che sembrerebbe avere pronunciato un pilota di un volo Iberia diretto da Madrid a Tel Aviv poco prima di arrivare all'aeroporto israeliano Ben Gurion, suscitando il disappunto di alcuni passeggeri. Dopo l'annuncio in spagnolo, il capitano sarebbe passato all'inglese, ma questa volta il messaggio sarebbe stato diverso: "Stiamo per atterrare a Tel Aviv".

Lo riferiscono i media spagnoli, precisando che secondo alcuni passeggeri citati dalla televisione israeliana 'Channel 2' il pilota non avrebbe mai menzionato il nome "Israele" in nessun momento del volo. Dopo l'atterraggio, secondo alcune fonti, diverse persone a bordo avrebbero protestato per quanto avvenuto ed il pilota avrebbe quindi aspettato ad uscire dalla cabina.

Oltre a precisare che "ci dispiace per quanto avvenuto", la compagnia aerea ha fatto sapere che probabilmente si è creata confusione per la pronuncia delle parole "destino" (in italiano destinazione) e "Palestina". Secondo alcuni membri dell'equipaggio ed altri passeggeri spagnoli, infatti, l'annuncio sarebbe stato: "Adesso stiamo scendendo per atterrare a destinazione, Tel Aviv".