E' in arrivo 'Jonas', Stati Uniti in allerta per bufera di neve

Stati Uniti in allerta per l'arrivo 'Jonas'. Una forte tempesta di neve si appresta a colpire la costa orientale degli Stati Uniti, con fenomeni di proporzioni storiche che secondo gli esperti rischiano di paralizzare Washington e altri grandi città come Philadelphia, New York e Boston.

Fino a 50 milioni di persone saranno colpite dalla bufera, secondo il Servizio meteorologico nazionale, che prevede un accumulo di oltre 60 centimetri di neve in poche ore. La tempesta, per la presenza di fortissime raffiche di vento, potrebbe causare interruzioni di corrente e blocco del traffico aereo e stradale. Già scattata la corsa ai supermercati per prendere gli ultimi approvvigionamenti alimentari.

Centinaia i voli previsti per domani sono stati cancellati nei due aeroporti della capitale, a Philadelphia e Baltimora. Il sindaco di Washington Muriel Bowser ha decretato lo stato d'emergenza e chiuso le scuole. Mentre la rete di trasporti locali ha annunciato la chiusura delle linee ferroviarie e di autobus per tutto il weekend. Stato d'emergenza anche in Virginia, Maryland, North Carolina, Georgia, Pennsylvania.

Alitalia "sta contattando tutti i passeggeri coinvolti per fornire loro informazioni ed assistenza e per ricollocarli sui primi voli utili". A tale scopo, si legge nella nota, "effettuerà con un Boeing 777, l'aereo più capiente della flotta, i voli AZ 610 Roma-New York e AZ 611, New York-Roma, di domenica 24 gennaio". E invita i propri passeggeri dei voli da e per New York a consultare lo stato del proprio volo sul sito internet alitalia.com nella sezione 'Stato del volo', oppure a chiamare il Customer Center di Alitalia in Italia al numero verde 800.65.00.55, o al numero 06.65640, e negli Stati Uniti al numero verde 1.800.22.35.730, o al numero +39.06.65649. A tutti i passeggeri in possesso di prenotazione confermata e di biglietto emesso sui voli da e per New York nelle giornate del 22, 23 e 24 gennaio è consentito il cambio di prenotazione o di itinerario senza penale oppure il rimborso integrale del biglietto da richiedere entro il 24 gennaio.