Home . Fatti . Esteri . Storico abbraccio tra Francesco e il patriarca /Foto

Storico abbraccio tra Francesco e il patriarca

ESTERI
Storico abbraccio tra Francesco e il patriarca /Foto

(AFP PHOTO)

Papa Francesco e il Patriarca russo Kirill insieme per la prima volta. Lo storico incontro avviene all'aeroporto 'Josè Martì' dell'Avana, dove il Pontefice è stato accolto dal presidente Raul Castro. Due ore di faccia a faccia alla presenza di due interpreti, uno spagnolo e un russo.

"Siamo fratelli, è molto chiaro che questa è la volontà di Dio" ha affermato Bergoglio a Kirill che si è detto pronto a dialogare a cuore aperto. ''Anche se le nostre difficoltà non si sono ancora appianate c'è la possibilità di incontrarci e questo è bello" ha risposto il Patriarca al Papa.

Al suo arrivo all'aeroporto dell'Avana, Bergoglio è stato accolto da Raul Castro, accompagnato dal ministro degli Esteri Bruno Rodríguez e dal cardinale dell'Avana, Jaime Ortega. E' la seconda volta in pochi mesi che il presidente cubano accoglie il Pontefice che ha fatto tappa a Cuba lo scorso settembre, prima di recarsi in visita negli Stati Uniti.

Prima dell'arrivo del Papa, Castro ha incontrato il Patriarca. Dopo l'incontro il Papa andrà in Messico per il viaggio apostolico che si concluderà il 17 febbraio; il giorno seguente tornerà in Vaticano. In basso il pontefice indossa un sombrero che gli è stato regalato (foto Afp).

"In Messico - ha dichiarato in un tweet il Pontefice - guarderò gli occhi della Vergine Maria, la supplicherò di continuare a guardarci con misericordia. A Lei affido il mio viaggio".

"Papa Francesco - ha annunciato Radio Vaticana, riferendo del colloquio con i giornalisti che il Papa ha avuto in aereo - ha confermato che il prossimo anno sarà in Colombia, per la firma degli accordi di pace tra il governo e i ribelli delle Farc".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.