Home . Fatti . Esteri . Libia, Consiglio presidenziale ha assunto "i pieni poteri" a Tripoli. In città si spara

Libia, Consiglio presidenziale ha assunto "i pieni poteri" a Tripoli. In città si spara

ESTERI
Libia, Consiglio presidenziale ha assunto i pieni poteri a Tripoli. In città si spara

Fayez al-Sarraj (Afp)

Il Consiglio presidenziale libico ha "assunto i pieni poteri a Tripoli". Lo ha annunciato dalla capitale libica il capo del Consiglio presidenziale Fayez al-Serraj, giunto oggi a Tripoli. In precedenza Fathi Ben Issa, consigliere per i rapporti con i media di Serraj, aveva detto di ritenere che il governo di concordia nazionale "utilizzerà la base navale di Abu Sittah come sede temporanea".

I membri del Consiglio presidenziale del governo di concordia nazionale libico sono "giunti a Tripoli via mare", ha riferito la tv Sky News Arabia senza fornire ulteriori dettagli. In precedenza il premier del governo di Tripoli, Khalifa Ghwell, aveva minacciato di arrestare il premier incaricato Fayez al-Serraj se fosse arrivato nella capitale libica per l'insediamento del governo di concordia nazionale. Secondo la tv satellitare al-Jazeera solo sette dei nove componenti del Consiglio presidenziale sarebbero giunti a Tripoli.

In città sono stati avvertiti colpi d'arma da fuoco. In particolare, le milizie che si oppongono al governo di concordia nazionale sono dispiegate lungo le strade di Tripoli. Secondo Sky News Arabia, i colpi provengono da una zona lontana dalla sede provvisoria del Consiglio presidenziale, i cui componenti si troverebbero nella base navale di Abu Sittah.

Il governo di salvezza nazionale di Tripoli, espressione del Congresso generale nazionale (il Parlamento di Tripoli), condanna come "illegittimo" l'arrivo nella capitale del capo del Consiglio presidenziale Fayez al-Serraj. Il premier del governo di Tripoli, Khalifa Ghwell, ribadisce in dichiarazioni riportate da Alwasat: "Non lasceremo la capitale finché non avremo garanzie sul futuro della rivoluzione".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.