Home . Fatti . Esteri . Dalla Spagna all'Islanda, la top 10 dei migliori festival in Europa

Dalla Spagna all'Islanda, la top 10 dei migliori festival in Europa

ESTERI
Dalla Spagna all'Islanda, la top 10 dei migliori festival in Europa

(Youtube/ PrimaveraSound)

Arriva l'estate e, con lei, tanta voglia di musica? A soddisfare le esigenze degli aspiranti festaioli d'Europa, ecco la top 10 dei migliori festival in giro per il Vecchio Continente, stilata da The Guardian.

Croazia, Love International - Dal 29 giugno al 6 luglio presso il Garden Resort di Tisno, immerso in un anfiteatro naturale con baia privata, il Love International nasce dalle ceneri del Garden Festival, giunto alla sua conclusione dopo 10 anni di attività. A cura degli ideatori del Love Save the Day di Bristol, il festival raccoglie una selezione dei migliori dj house e disco.

Islanda, Secret Solstice - Dal 17 al 19 giugno, il Secret Solstice è un contenitore di suoni per tutti i gusti in uno scenario unico al mondo come quello di Reykjavík e il suo sole di mezzanotte. Al suo terzo anno di attività, il festival vanta una line-up composta, fra gli altri, da Radiohead e Die Antwood, oltre a una lunga serie di dj set in luoghi suggestivi come piscine termali naturali. Inoltre quest'anno, alla poco abbordabile cifra di circa 1,750 euro e per soli 20 fortunatissimi spettatori, avrà luogo per la prima volta nella storia la prima performance live all'interno di un vulcano.

Svizzera, Week-end au Bord de l'Eau - Dal 1° al 3 luglio si celebra il decimo anniversario del festival svizzero sulla riva del lago di Géronde, a Sierre. Circondati da colline e vigneti, il week end in riva al lago è il trionfo del relax e, soprattutto, della commistione fra musica e panorama. A 72 euro a biglietto, campeggio compreso (40 euro il solo pass), il festival offre una buona selezione di Dj a un prezzo decisamente competitivo e abbordabile.

Germania, A Summer's Tale - Sigur Rós, Garbage, José Gonzalez, Noel Gallagher's High Flying Birds e poi teatro, letture, danza, yoga, degustazioni di the e tanto altro ancora. Questo e anche di più è il Summer's Tale di Luhmühlen, nelle campagne tedesche non lontano da Amburgo. Un vero e proprio ritrovo fra arte e spettacolo con una line up di primo piano e tantissimi eventi satellite dal 10 al 15 agosto (pass a 169 euro, campeggio incluso)

Croazia, Obonjan - Dal 18 luglio al 10 settembre, due mesi fra musica, arte, workshop in un'isola abbandonata dell'Adriatico. A deliziare gli ospiti, liberi di circolare a loro piacere sul territorio, Roy Ayers, DJ Shadow, Dilated Peoples e Matthew Herbert. Il costo? 73 euro a persona, incluso il campeggio.

Repubblica Ceca, Colours of Ostrava - Un museo a cielo aperto dominato da giganteschi macchinari industriali nel sito di Dolní Vítkovice, nella città di Ostrava. Paradiso della tecno e dell'elettronica, ospiterà quest'anno artisti di respiro internazionale. Particolare attenzione è dedicata ai visitatori disabili, che grazie allo staff saranno in grado di godere l'esperienza del festival al 100%. Dal 14 al 17 luglio al costo di 84 euro.

Francia, Weather Festival - Tecno e house all'aeroporto di Le Bourget, nel nord est di Parigi, insieme ai grandi nomi della scena parigina e mondiale. Al suo quarto anno, il Weather Festival ospiterà per la prima volta i camper, un altro modo per creare un senso di comunità nella tre giorni di musica e divertimento in stile francese. Il biglietto? 84 euro per l'intera manifestazione, dal 3 al 5 giugno.

Portogallo, Boom - Dall'11 al 18 agosto un'esplosione di psichedelia in Portogallo e un tocco dello spirito del Burning Man in Europa: si tratta di Boom, festival a cadenza biennale che promuove rispetto e unità nel segno dello spiritualismo. Yoga, workshop, danza, arte e installazioni - oltre alla musica, che spazia da psytrance, dub, bass music, dubstep, world music, glitch, nu-funk, progressive, IDM, neo-trance, cosmic fino allo psybreaks - in un clima di fratellanza e misticismo fra 'boomers', allestito nella zona industriale di Idanha-a-Nova. Il costo della manifestazione, che offre tutti i servizi gratuitamente e non è supportata da nessuno sponsor, è di 180 euro.

Spagna, Primavera Sound - Una line up spaventosa e sconfinata, che spazia dai Radiohead ai Beirut passando per PJ Harvey, garage rock ed elettronica. Cinque giorni per il festival dei festival a Porto, dove sono attese oltre 190mila persone, dal 1° al 5 giugno. Il tutto a 195 euro (80 per il biglietto giornaliero). C'è altro da aggiungere?

Serbia, Exit Festival - Creato da un gruppo di giovani del movimento studentesco nell'era post-Milošević, l'Exit è il fiore all'occhiello dei festival europei, vincitore di importanti premi e riconoscimenti. In scena dal 7 al 10 luglio, l'evento è ospitato nella città di Novi Sad, nella fortezza di Petrovaradin. Obiettivo dichiarato, quello di supportare la gioventù dei Balcani e, ovviamente, intrattenere al meglio il pubblico con decine di palchi sparsi per il sito. Tra gli artisti ospiti nel 2016 figurano personaggi del calibro di Ellie Goulding, Stormzy, Bastille e Wiz Khalifa. Il costo è a partire da 79 euro.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI