Home . Fatti . Esteri . Libia, Is chiude internet café e vieta dispositivi satellitari a Sirte

Libia, Is chiude internet café e vieta dispositivi satellitari a Sirte

ESTERI
Libia, Is chiude internet café e vieta dispositivi satellitari a Sirte

Immagine di repertorio (Afp)

L'organizzazione dello Stato islamico (Is) in Libia ha isolato la città di Sirte, nel nord del Paese, chiudendo tutti gli internet café e ordinando ai cittadini di smantellare tutti i sistemi 'two-way' per la ricezione satellitare di internet. E' quanto ha riferito al portale di notizie libico 'Bawaba al-Wasat' una fonte della città di Sirte.

"Il cosiddetto 'emiro' dell'ufficio servizi che fa capo all'organizzazione dello Stato islamico (Is) a Sirte, Abu Hamza al-Seneghali, ha diffuso all'inizio della settimana un'ordinanza che sancisce la chiusura di tutti gli uffici di telefonia e gli internet café in città", ha spiegato la fonte. La misura riguarda anche "i possessori privati di dispositivi two-way e di antenne paraboliche".

L'Is ha dato "48 ore di tempo per rimuoverli dalle abitazioni", ha sottolineato la fonte, precisando che Abu Hamza al-Seneghali ha minacciato di "arrestare e porre sotto inchiesta presso la hisbah", ossia la polizia religiosa, tutti coloro che non rispetteranno l'ordine. Secondo una fonte della sicurezza, l'obiettivo di questo passo è isolare gli abitanti di Sirte da tutto ciò che accade attorno alla città su tutti i fronti, da quelli di sicurezza e militare a quello politico.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.