Gentiloni: "Un cattivo rapporto con Mosca non serve a nessuno"

Lo scontro con Mosca per le sanzioni legate alla vicenda ucraina è stato "uno dei punti più bassi nei rapporti tra Ue e Russia". Lo ha ricordato il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni, nel suo intervento di apertura alla Farnesina della 'XIV Sessione del Consiglio Italo-Russo per la cooperazione economica, industriale e finanziaria'.

"L'Italia - ha detto il ministro - è convinta che il deterioramento dei rapporti con la Russia non serva né agli interessi della Ue, né alla Russia, né all'Italia" che è, aggiunge, pronta a lavorare con Mosca su numerosi progetti comuni e punta a promuovere "non solo il made in Italy, ma anche il made with Italy".