Home . Fatti . Esteri . Gas, intesa Putin-Erdogan su sviluppo progetto Turkish Stream

Gas, intesa Putin-Erdogan su sviluppo progetto Turkish Stream

ESTERI
Gas, intesa Putin-Erdogan su sviluppo progetto Turkish Stream

(Afp)

Al netto delle difficili intese politiche sulle crisi regionali, prima tra tutte quella siriana, è il gasdotto Turkish Stream a far siglare definitivamente la pace tra il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, e il suo omologo russo, Vladimir Putin, ai ferri corti fino a pochi mesi fa a causa della crisi innescata dall'abbattimento di un jet russo sul confine con la Siria il 24 novembre dello scorso anno. Entrambi i leader - scrive il quotidiano Hurriyet - si sono dichiarati favorevoli a procedere con la seconda fase realizzativa del progetto che consentirebbe alla Russia di esportare gas fino all'Europa sud orientale attraverso la Turchia.

"Siamo ottimisti sul Turkish Stream, che prevede il trasporto del gas russo in Turchia attraverso il Mar Nero. Il nostro lavoro sulla questione continua", ha dichiarato Erdogan, intervenendo al 23esimo Congresso Mondiale dell'Energia a Istanbul, prima dell'atteso bilaterale con Putin.

"Vogliamo realizzare il Turkish Stream con il presidente Erdogan e gli altri nostri partner", gli ha fatto eco il presidente russo, alla prima visita in Turchia da quando Mosca e Ankara hanno riallacciato i rapporti. "Mosca - ha aggiunto - è pronta a fare i passi necessari". Il progetto per la realizzazione del gasdotto era stato sospeso a seguito dell'abbattimento del jet russo da parte delle forze armate di Ankara.

La firma sull'accodo finale per il Turkish Stream è arrivata nel corso di una cerimonia a Istanbul dopo il faccia a faccia tra Erdogan e Putin, durato un'ora e 40 minuti secondo i media turchi.

L'accordo segue il memorandum d'intesa che la russa Gazprom e la turca Botas siglarono nel 2014 per la realizzazione di un gasdotto che a regime dovrebbe trasportare dalla Russia alla Turchia 63 miliardi di metri cubi di gas all'anno.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI