Home . Fatti . Esteri . In fuga dall'Is, uccisi dalle bombe: 26 morti. Ci sono donne e bambini

In fuga dall'Is, uccisi dalle bombe: 26 morti. Ci sono donne e bambini

ESTERI
In fuga dall'Is, uccisi dalle bombe: 26 morti. Ci sono donne e bambini

(Afp)

Un'esplosione, provocata da due ordigni secondo quanto riferisce al-Jazeera, ha ucciso almeno 26 persone che dalla città irachena di Hawija, sotto il controllo dell'Is, cercavano di raggiungere la località di Al-Alam, 170 km a nord di Baghdad. L'esplosione ha colpito il convoglio sul quale viaggiavano. Tra le vittime c'è un poliziotto, mentre gli altri sono tutti civili, perlopiù donne e bambini, ha riferito un ufficiale della polizia irachena citato dall'agenzia di stampa Dpa.

Intanto continua la battaglia delle forze irachene che cercano di avanzare per riconquistare la città di Mosul, dal giugno del 2014 sotto il controllo dell'Is. Il capo del comando operativo dell'esercito a Ninive, Abdulamir Rashid Yarullah, ha affermato che le truppe hanno preso il controllo di diversi quartieri a sud di Mosul. "Le nostre forze hanno creato un cordone di sicurezza nel distretto di Hamam al-Alil per contrastare i jihadisti dell'Is", ha detto Yarullah.

Hammal al-Alil si trova a circa 20 km a sud Mosul. Secondo un ufficiale dell'Esercito iracheno, Jabar Hassan, stamani sono stati uccisi almeno sette jihadisti. "Nel distretto si nascondono cecchini dell'Is che cercano di bloccare l'avanzata delle nostre forze", ha detto Hassan, citato dall'agenzia di stampa turca Anadolu.

Al-Jazeera riferisce di continui combattimenti e di operazioni delle forze irachene nei quartieri di Mosul dove i militari e i combattenti alleati ieri sono riusciti ad avanzare. L'emittente dà notizia di violenti scontri nel quartiere di al-Bakr. L'Is "è nel centro della città e dobbiamo prestare molta attenzione durante l'avanzata", ha detto il generale Sami al-Aridi delle forze speciali irachene.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI