Home . Fatti . Esteri . Siria, nuovi attacchi contro civili in fuga da Aleppo: almeno 45 morti

Siria, nuovi attacchi contro civili in fuga da Aleppo: almeno 45 morti

ESTERI
Siria, nuovi attacchi contro civili in fuga da Aleppo: almeno 45 morti

(Afp)

Ancora vittime tra i civili siriani in fuga da Aleppo Est. All'alba di oggi almeno 45 persone sono rimaste uccise in attacchi dell'artiglieria contro famiglie che tentavano di spostarsi dalla parte orientale della città verso quella occidentale, sotto il controllo delle forze di Damasco. Lo denunciano i volontari della Syria Civil Defence, i 'caschi bianchi', citati dal sito di notizie vicino all'opposizione siriana Shaam. Il portale attribuisce l'attacco all'artiglieria del regime di Bashar al-Assad.

I civili rimasti uccisi, stando a quanto si legge, sono stati colpiti nella zona di Jab al-Quba. I feriti sono decine.

In precedenza Ibrahim Abu Laith, funzionario della Syria Civil Defence, aveva riferito di almeno 51 persone rimaste uccise ieri da raid aerei (attribuiti al regime e agli alleati russi) che hanno colpito gruppi di persone che cercavano di fuggire dal distretto di al-Myassar verso il quartiere di Bab al-Nayrab nella zona sotto il controllo dei ribelli ad Aleppo.

"La gente stava cercando di scappare dall'area di Jab al-Quba, a Aleppo Est, ed è stata colpita da pesanti bombardamenti del regime", ha detto Abdel Rahman Hassan, volontario dei 'caschi bianchi', citato dall'agenzia di stampa Dpa dopo gli ultimi attacchi. Tra le vittime ci sarebbero donne e bambini.

La Rete siriana per i diritti umani riferisce di notizie non confermate di almeno 25 civili uccisi in bombardamenti delle forze d Damasco contro famiglie di sfollati nella zona di Jab al-Quba. L'Osservatorio siriano per i diritti umani riporta un bilancio di almeno 21 civili uccisi e di decine di feriti a Jab al-Quba.

Le forze del regime siriano avrebbero creato due "campi di detenzione" nelle zone di Aleppo sotto il controllo governativo nei quali hanno già rinchiuso "oltre 1.000 giovani" fuggiti dai quartieri orientali della città controllati dai ribelli. Questa la denuncia sulla pagina Facebook degli attivisti di 'Aleppo Media Center', che citano "fonti" secondo cui uno dei due campi "si trova in una scuola nel quartiere di al-Sakhour e l'altro nella zona di Naqarin, vicino all'aeroporto militare di al-Nayrab".

Stando alle fonti, in questi due campi "sono stati rinchiusi giovani di età compresa tra i 18 e i 40 anni fuggiti con le loro famiglie dalle aree dei combattimenti verso quelle controllate dal regime". Le forze del regime "hanno ritirato a questi giovani tutti i documenti d'identità", hanno aggiunto le fonti. Nei giorni scorsi, i media vicini all'opposizione avevano riferito di uomini arrestati dalle forze governative una volta raggiunti i quartieri occidentali della città.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI