Home . Fatti . Esteri . Raid su Aleppo, ucciso il clown che regalava sorrisi a 100mila bambini

Raid su Aleppo, ucciso il clown che regalava sorrisi a 100mila bambini

ESTERI
Raid su Aleppo, ucciso il clown che regalava sorrisi a 100mila bambini

Anas al-Basha (Foto dal profilo Facebook di Mahmoud al-Basha

E' stato ucciso in un raid aereo Anas al-Basha, clown di 24 anni che nella zona orientale di Aleppo nel nord della Siria, controllata dai ribelli, cercava di regalare un sorriso ai circa 100mila bambini assediati dal regime di Bashar al-Assad. Direttore dell'associazione 'Space for Hope', il giovane è stato colpito da un raid sferrato nel quartiere di Mashhad. Si stima che siano circa 250mila le persone che vivono nella zona di Aleppo est, oggetto di una violenta offensiva militare del regime intenzionato a riprendere l'intero controllo della città, diviso dal 2012 con i ribelli.

''Viveva per far ridere i bambini e per renderli felici nell'orrore del posto più pericoloso'', ha scritto su Facebook Mahmoud al-Basha, fratello della vittima. "Anas si era rifiutato di lasciare Aleppo e aveva deciso di continuare il suo lavoro come volontario, per aiutare i civili e consegnare regali ai bambini nelle strade in modo da dar loro speranza'', ha aggiunto.

L'associazione Space for Hope collabora con 12 scuole ad Aleppo e fornisce supporto psicologico a oltre 300 bambini che hanno perso un genitore o entrambi.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI