Home . Fatti . Esteri . Siria, Putin annuncia accordo su cessate il fuoco fra governo e ribelli

Siria, Putin annuncia accordo su cessate il fuoco fra governo e ribelli

ESTERI
Siria, Putin annuncia accordo su cessate il fuoco fra governo e ribelli

(Afp)

Il governo siriano e i ribelli hanno concordato una tregua e l'avvio di colloqui di pace. Ad annunciarlo è stato il presidente russo Vladimir Putin.

"Sono appena arrivate notizie secondo cui diverse ore fa vi è stato uno sviluppo che tutti noi abbiamo cercato e sul quale abbiamo lavorato per così tanto tempo. Sono stati firmati tre documenti. Un cessate il fuoco tra governo siriano ed opposizione armata. Un pacchetto di misure per controllare il cessate il fuoco. Una dichiarazione di disponibilità ad avviare colloqui di pace su un accordo per risolvere il conflitto siriano", ha affermato il presidente russo - citato dalla Tass - nel corso di un incontro con i ministri degli Esteri e della Difesa russi.

In serata Vladimir Putin ha avuto un colloquio telefonico con Bashar Assad durante il quale il leader siriano ha detto di "essere pronto a rispettare il cessate il fuoco" negoziato da Mosca e Ankara. Lo ha reso noto con un comunicato il Cremlino, precisando che Assad ha apprezzato l'accordo raggiunto, secondo quanto si legge sul sito della Tass. "Le parti hanno concordato che i colloqui di Astana per una soluzione pacifica della crisi siriana saranno un passo importante verso la ricomposizione del conflitto" si legge ancora nel comunicato.

Anche il Comando generale delle Forze armate siriane conferma che "alla mezzanotte" di oggi entrerà in vigore il cessate il fuoco in tutta la Siria. "Dopo le vittorie e l'avanzate delle forze armate siriane - riferisce l'agenzia di stampa ufficiale siriana Sana - il Comando dichiara il cessate il fuoco totale in tutti i territori della Repubblica Araba Siriana a partire dalla mezzanotte del 30 dicembre 2016".

L'Esercito e il Comando generale delle Forze Armate siriane "dichiarano la totale cessazione delle ostilità in tutti i territori" della Siria, precisando che "le organizzazioni terroristiche Jabhat al-Nusra e Is e i gruppi ad esse legati sono esclusi dall'accordo". L'obiettivo del cessate il fuoco, si legge, è "creare le condizioni adeguate a sostenere il processo politico" per la soluzione della "crisi siriana".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI