Home . Fatti . Esteri . De Niro, Moore e Cher: a New York tutti contro Trump

De Niro, Moore e Cher: a New York tutti contro Trump

ESTERI
De Niro, Moore e Cher: a New York tutti contro Trump

(Afp)

Non solo disertano le feste per l'insediamento di Donald Trump, ma le celebrità di Hollywood si mobilitano contro il nuovo presidente. Così la notte scorsa, sul palco di fronte alle migliaia di manifestanti che hanno partecipato a New York a una manifestazione anti-Trump, c'è stata una sfilata di grandi nomi, da Robert De Niro a Michael Moore, passando da Alec Baldwin e Cher, tutti mobilitati contro il presidente che una delle ragazze scese in piazza ha definito "una diretta minaccia contro di me e l'umanità".

L'attore newyorkese ha preso in giro lo stile usato da Trump nei sui tweet leggendo alcuni messaggi immaginari del presidente. "De Niro dovrebbe restituire il suo Oscar, il voto è stato truccato", ha detto De Niro che poi, passando a toni più seri, ha attaccato Trump definendolo "un cattivo esempio per questo Paese e questa città".

Già nei mesi scorsi De Niro si era esposto in prima persona contro il tycoon, definendolo, in un video circolato nelle ultime settimane prima del voto, un "maiale" e una persona "stupida in modo sconcertante".

Sul palco anche un altro attore diventato il nemico mediatico di Trump, Baldwin che ha presentato la sua ormai famosissima imitazione del presidente che ogni sabato fa per il 'Saturday Night Live', passando poi a chiedere alla folla "100 giorni di resistenza" contro Trump.

Esponenti democratici newyorkesi sono scesi in piazza ieri sera, a cominciare dal New York Bill de Blasio che ha partecipato alla manifestazione che si è svolta di fronte al Trump International Hotel and Tower vicino a Columbus Circle. "Donald Trump prenderà il potere domani, ma anche voi avrete il potere, Trump potrà controllare l'agenda a Washington, ma voi controllerete i vostri destini come americani", ha detto il democratico.

Parlando con i giornalisti Cher, che parteciperà anche alla Women march sabato a Washington, ha spiegato di aver manifestato perché vuole mostrare agli americani "il pericolo" costituito da Trump.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI