Home . Fatti . Esteri . Morte Kim Jong Nam, polizia Malaysia: "Tentato il furto del cadavere"

Morte Kim Jong Nam, polizia Malaysia: "Tentato il furto del cadavere"

ESTERI
Morte Kim Jong Nam, polizia Malaysia: Tentato il furto del cadavere

(Foto Afp)

Nuove rivelazioni sulla morte di Kim Jong-nam, fratellastro maggiore del dittatore nordcoreano Kim Jong-un. Secondo la polizia della Malaysia che sta indagando sull'uccisione dell'uomo, avvenuta la scorsa settimana all'aeroporto di Kuala Lumpur, ci sarebbero stati diversi tentativi di irruzione nella camera mortuaria dove è custodito il cadavere. "Ci sono stati diversi tentativi da parte di qualcuno di entrare nella camera mortuaria dell'ospedale. Abbiamo dovuto prendere precauzioni. Non permetteremo a nessuno di manomettere all'obitorio", ha detto il capo della polizia Khaild Abu Bakar, riporta il 'Guardian' citando il 'Malay Mail'.

Nel frattempo l'ambasciata della Corea del Nord in Malaysia ha chiesto il rilascio immediato delle due donne in stato di detenzione perché sospettate di essere coinvolte nella morte di Kim Jong Nam.

"La Malaysia sta conducendo l'indagine sulla base di filmati delle telecamere a circuito chiuso che mostrerebbero le donne sospettate spruzzare il veleno sul volto della vittima con le proprie mani. Ma come è possibile che loro siano ancora vive dopo l'incidente", si legge in una dichiarazione dell'ambasciata della Corea del Nord, che invita la Malaysia a "rilasciare immediatamente perché innocenti le donne di nazionalità vietnamita e indonesiana, nonché un cittadino nordcoreano che è stato arrestato irragionevolmente".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI