Home . Fatti . Esteri . Brexit, Sturgeon: "Nuovo referendum, la volontà della Scozia deve prevalere"

Brexit, Sturgeon: "Nuovo referendum, la volontà della Scozia deve prevalere"

ESTERI
Brexit, Sturgeon: Nuovo referendum, la volontà della Scozia deve prevalere

(Afp)

La volontà del Parlamento scozzese "deve prevalere e prevarrà" nella decisione di indire un nuovo referendum per l'indipendenza. Questo il messaggio che la first minister e leader dello Scottish National Party, Nicola Sturgeon, ha lanciato ai delegati del suo partito riuniti a congresso, sfidando così Theresa May, che si oppone ad una nuova consultazione.

"Non è questo il momento", ha detto la premier britannica. Ma l'Snp intende comunque andare avanti e il Parlamento di Edimburgo martedì e mercoledì discuterà sulla richiesta di autorizzazione da inviare a Londra per chiamare nuovamente gli scozzesi al voto tra l'autunno 2018 e la primavera del 2019.

La Sturgeon ha fatto appello al programma del suo partito, che prevedeva una nuova consultazione, dopo quella del 2014, nel caso fossero sopraggiunti cambiamenti "significativi" nel Regno Unito. Certamente la Brexit, che in Scozia è stata rigettata con un'ampia maggioranza, costituisce per la first minister un motivo valido per un nuovo referendum.

"Il futuro della Scozia deve essere scelto dalla Scozia", ha insistito la first minister davanti ai delegati dell'Snp. Ma se la Brexit è stata l'elemento scatenante per l'offensiva della Sturgeon, rischia anche di far naufragare le sue speranze di una Scozia indipendente da Londra. Secondo un'analisi dell'elettorato, infatti, tra gli indipendentisti scozzesi c'è una consistente e crescente percentuale di euroscettici, che preferirebbero anch'essi il distacco dall'Unione europea o, quantomeno, un ridimensionamento dei poteri di Bruxelles.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI