Home . Fatti . Esteri . "Figlie assunte in Parlamento", ministro dell'Interno francese lascia

"Figlie assunte in Parlamento", ministro dell'Interno francese lascia

ESTERI
Figlie assunte in Parlamento, ministro dell'Interno francese lascia

(Afp)

Il ministro francese dell'Interno Bruno Le Roux ha presentato le sue dimissioni al presidente Francois Hollande. L'annuncio delle dimissioni è arrivato dopo che il primo ministro Bernard Cazenueve ha convocato il ministro a seguito delle rivelazioni della stampa riguardo all'esistenza di 24 contratti da assistente parlamentari a nome delle figlie, a partire dall'età di 15 anni.

Rivelazioni che hanno spinto la procura ad aprire un'inchiesta preliminare sulle accuse. La vicenda arriva sui media dopo che il candidato presidenziale della destra, Francois Fillon, è stato incriminato formalmente per presunti incarichi fittizi da assistente parlamentari dati alla moglie Penelope.

A sostituirlo Matthias Fekl, l'attuale 39enne sottosegretario al Commercio Estero. Lo ha reso noto il comunicato dell'Eliseo con cui si annuncia che Le Roux ha presentato le dimissioni "al fine di fornire tutte le precisazioni utili all'accertamento della verità nel quadro dell'inchiesta preliminare aperta dalla procura".

Le Roux, lascio per senso di responsabilità. Bruno Le Roux respinge ogni accusa riguardo a presunti impieghi fittizi alle figlie, e paragoni con la vicenda Fillon, ma ricorda come sia sua "responsabilità difendere totalmente l'azione del governo, ed è per questo - ha aggiunto in una dichiarazione alla stampa - che ho presentato le mie dimissioni al presidente della Repubblica". "La responsabilità richiesta dalla lotta al terrorismo, alla criminalità e dall'azione per controllare i flussi migratori ci impone di non lasciarsi aperti a nessuna speculazione", ha spiegato ancora l'ormai ex ministro dell'Interno francese che comunque ha sostenuto che le sue figlie hanno sempre svolto i lavori estivi per i quali sono state pagate e che i loro contratti non hanno violato le regole parlamentari. Le Roux ha quindi respinto ogni paragone con la vicenda del candidato presidenziale del centrodestra, Francois Fillon, che è sotto inchiesta giudiziaria per le accuse di aver dato a suo moglie un impiego fittizio come assistente parlamentare.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI