Home . Fatti . Esteri . Missili Usa contro Siria, Trump: "Il mondo si unisca a noi"

Missili Usa contro Siria, Trump: "Il mondo si unisca a noi"

ESTERI
Missili Usa contro Siria, Trump: Il mondo si unisca a noi

(Foto Afp)

"Stasera mi rivolgo a tutte le nazioni civilizzate perché si uniscano a noi per porre fine a questo spargimento di sangue e massacro in Siria e anche per porre fine al terrorismo in ogni sua forma". Così il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, ha commentato l'attacco missilistico sferrato in Siria, dove tra giovedì e venerdì è stata colpita la base aerea di Shayrat, nella provincia occidentale di Homs, con circa 60 missili cruise.

Intervenendo dalla sua residenza di Mar-a-Lago in Florida, dove si è svolto il summit con il presidente cinese Xi Jingping, Trump ha definito Bashar al Assad "un dittatore" che ha sferrato un orribile attacco con armi chimiche contro civili innocenti".

Trump ha detto di aver agito "negli interessi vitali della sicurezza nazionale dell'America" per "prevenire e scoraggiare la diffusione e l'uso di armi chimiche". "Non c'è dubbio che la Siria abbia usato armi chimiche vietate - ha aggiunto Trump - violando gli obblighi della Convenzione sulle armi chimiche e ignorando gli avvertimenti del Consiglio di sicurezza dell'Onu. I tentativi, fatti per anni, di cambiare il comportamento di Assad hanno fallito, hanno drammaticamente fallito".

Il presidente degli Stati Uniti, scrive la Cnn, ha rimarcato che il governo siriano "ha oltrepassato il limite", affermando di sentire la "responsabilità" di rispondere all'attacco chimico.

"Quando si uccidono dei bambini innocenti - ha detto Trump - dei piccoli bambini innocenti con del gas così letale, sono stati oltrepassati più e più limiti. La gente è rimasta scioccata quando ha saputo di che tipo di gas si trattasse. Si è andati oltre la linea rossa".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI