New York, Florida e il golf: a Trump la Casa Bianca 'sta stretta'

La Casa Bianca conta 2 nuovi inquilini: Melania e Barron Trump. La moglie e il figlio del Presidente si sono infatti trasferiti a Washington dopo la fine dell'anno scolastico, come già preannunciato dalla first lady. Donald sarà quindi meno solo e potrà finalmente godere della compagnia della sua famiglia.

Peccato però, che al Presidente non piaccia stare a Washington. Da un'analisi dell'agenda di Trump condotta dal Washington Post, emerge infatti che circa una volta ogni tre giorni, il Presidente USA ritorna in una delle sue proprietà, a New York o in Florida. Circa una volta settimana, invece, va a giocare a golf. Scelte molto criticate dall'opinione pubblica, soprattutto dal momento che il tycoon in passato era stato il primo a puntare il dito contro Barack Obama, sostenendo che sprecasse troppo tempo a giocare a golf. Ma in realtà, come riporta il sito Politifact, sembrerebbe che Trump dedichi al golf molto più tempo dell'ex Presidente Obama. Molte accuse contro Trump riguardano anche il costo delle regolari visite che Donald fa alle sue proprietà. Il gruppo Judicial Watch ha ricevuto una stima del costo della trasferta di Trump per due fine settimana, che ammonta a ben 1,3 milioni di dollari, solo per il viaggio in aereo.

Chissà se, ora che Melania lo ha raggiunto, il Presidente rinuncerà al golf e ai viaggi per dedicare più tempo alla famiglia e alla Casa Bianca...