Home . Fatti . Esteri . Cuba, Trump: "Cancello l'accordo di Obama"

Cuba, Trump: "Cancello l'accordo di Obama"

ESTERI
Cuba, Trump: Cancello l'accordo di Obama

(Afp)

"Le politiche dell'amministrazione di Obama hanno arricchito il regime castrista". Lo ha detto Donald Trump annunciando l'intenzione di "cancellare" l'accordo fatto da Barack Obama con Cuba e che la sua amministrazione applicherà con maggiore vigore "l'embargo e il divieto del turismo".

Un "accordo assolutamente squilibrato" secondo Trump le cui nuove direttive si concentrano principalmente sulla parte dell'intesa che apriva a una maggiore collaborazione dal punto di vista commerciale e del turismo. Aperture, ha detto il presidente americano, che non hanno portato vantaggi ai cubani e neanche migliorato la situazione dei diritti umani.

"Noi otterremo una Cuba libera" ha affermato Trump tra gli applausi dei sostenitori ed esponenti della comunità dell'esilio cubano che affollavano il teatro di Miami dove il presidente oggi ha annunciato la nuova politica nei confronti dell'isola caraibica che prevede il drastico passo indietro rispetto all'apertura e la normalizzazione di Barack Obama.

Con l'intento di mostrare "la vera e brutale natura del regime castrista" Trump ha presentato e chiamato sul palco alcuni "coraggiosi dissidenti che sono stati imprigionati a Cuba. Io mantengo le mie promesse, qualche volta in politica ci vuole un po' di tempo ma ci arriveremo", ha detto ancora, promettendo che "ora che io sono presidente mostreremo i crimini del regime castrista".

Pur annunciando di cancellare l'accordo di Obama, Donald Trump manterrà aperta l'ambasciata americana all'Avana, riaperta nell'ambito di quell'accordo, "nella speranza che i nostri Paesi possano forgiare un cammino migliore".

"Noi sfidiamo i cubani a venire al tavolo con un nuovo accordo che sia nel miglior interesse di entrambi i nostri popoli e dei cubano-americani", ha aggiunto poi Trump che ha avuto parole molto dure nei confronti dei "crimini del regime castrista" che la sua amministrazione denuncerà mentre quella precedente ha fatto finta di non vedere.

"Hanno fatto un accordo con un governo che diffonde la violenza e l'instabilità nella regione - ha continuato - ma quei giorni sono finiti. Ora siamo noi a tenere in mano le carte. Le abolizioni delle restrizioni di viaggio e di commercio volute dalla passata amministrazione non aiutano il governo cubano, ma solo arricchiscono il regime cubano".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI