Home . Fatti . Esteri . Israele vieta Spianata Moschee a uomini sotto i 50 anni: scontri

Israele vieta Spianata Moschee a uomini sotto i 50 anni: scontri

ESTERI
Israele vieta Spianata Moschee a uomini sotto i 50 anni: scontri

(Afp)

La polizia israeliana ha annunciato di aver vietato oggi l'accesso agli uomini sotto i 50 anni alla Città Vecchia di Gerusalemme per le preghiere musulmane del venerdì, di fronte all'escalation di tensioni e proteste contro l'installazione di metal detector e tornelli agli ingressi del Monte del Tempio, la Spianata delle Moschee per i musulmani, dopo l'attacco di venerdì scorso in cui sono rimasti uccisi due agenti. "L'ingresso alla Città Vecchia e al Monte del Tempio saranno limitati agli uomini dai 50 anni in su. Nessun limite di età per le donne", si legge in una nota della polizia.

Migliaia di poliziotti israeliani sono stati dispiegati ai cancelli della Spianata delle Moschee a Gerusalemme. La tensione è infatti molto alta dopo che agli ingressi sono stati piazzati dei metal detector.

Vicino all'accesso della Porta dei Leoni, decine di palestinesi hanno scandito lo slogan: "La nazione vuole liberare Al-Aqsa", riferendosi alla moschea che si trova sulla spianata. Altri gruppi di fedeli hanno improvvisato preghiere all'aperto nelle aree adiacenti. Le forze di polizia hanno respinto tentativi di palestinesi di forzare il blocco e i vi sono stati lanci di pietre.

Al termine della preghiera del venerdì sono scoppiati scontri fra polizia israeliana e manifestanti palestinesi. Secondo il ministero della Salute dell'autorità nazionale palestinese, almeno 20 persone sono state ricoverate per ferite da pallottole di gomma e inalazione di gas lacrimogeni. Tre i palestinesi rimasti uccisi nelle manifestazioni contro la decisione di Israele.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.